No Return – Point XXX

ENGLISH VERSION BELOW: PLEASE, SCROLL DOWN!

Dopo tre decenni di carriera, è arrivato il momento per i No Return di mostrare su disco la propria abilità dal vivo. “Live XXX” (Mighty Music) è molto più di un “semplice” album live: è un vero regalo per i fan di tutto il mondo. Con una scaletta cronologica, che ripercorre la carriera della band francese dall’album di debutto “Psychological Torment” (1990) all’ultimo “The Curse Within”, “Live XXX” è stato registrato a La Manufacture, nella città francese di San Quintino, nel dicembre 2019.
Abbiamo parlato di questa uscita con il boss Alain “Al1” Clément.

Buon compleanno, No Return! 30 anni di carriera! Alain, quali erano le tue aspettative quando hai fondato la band?
Grazie! Non credo che avessimo aspettative specifiche nei primissimi giorni della band. Volevamo solo suonare la musica che ci piaceva. Se mi fosse stato detto all’inizio della band che i No Return sarebbero stati ancora qui 30 anni dopo, avrei avuto difficoltà a crederci! Sono molto orgoglioso di ciò che la band ha ottenuto e anche se non è sempre stato facile, il gruppo è ancora qui e più motivato che mai!

Il vero regalo è per i vostri fan: che cosa significa per voi “Live XXX”?
“Live XXX” è il primo album dal vivo nella storia della band. Le persone ce lo chiedono da molto tempo e siamo molto felici di essere finalmente in grado di rilasciarlo. Si tratta di una scaletta cronologica che ripercorre la carriera della band dall’album “Psychological Torment” a “The Curse Within”. La cosa bella è che ci sono anche alcuni ex membri del gruppo presenti in certe canzoni. Siamo molto eccitati dall’uscita di questo live perché mostra davvero l’energia e l’aggressività dei No Return sul palco.

Questo album è stato registrato a La Manufacture, nella città francese di St.Quentin, nel dicembre 2019: perché hai scelto questa data?
Abbiamo scelto questa data perché era l’ultima del tour. Il set era quindi ben definito e abbiamo avuto l’opportunità di registrare e filmare l’intero spettacolo.

Quali canzoni ti piace di più suonare dal vivo?
Ce ne sono diverse, ma direi senza esitazione “Vision of Decadence”, “Submission Falls”, “Stronger Than Ever”, “Do or Die”.

Ricordi la prima canzone scritta per No Return?
Sì, se ricordo bene era “Vision of Decadence”.

Dopo 30 anni, ti vedi come un modello per molti giovani?
Penso che dovremmo piuttosto chiedere ai giovani. Se i No Return fossero un modello per loro, ne sarei molto orgoglioso e sarebbe un grande regalo per tutto il lavoro che la band ha fatto.

Come è cambiata in questi anni la scena musicale metal francese?
La situazione è chiaramente cambiata negli ultimi anni. C’è stata l’arrivo di band straordinarie emergenti dalla Francia. Da diversi anni, il livello tecnico e la qualità delle realtà francesi è notevolmente aumentato.

Al di fuori del metal, che genere di cose ti piace fare?
Mi piace viaggiare, scoprire nuove città o regioni e mi piace anche leggere fumetti.

E il vostro prossimo album?
La band è molto contenta del ritorno di Petit «Zuul» Steeve alla voce. Attualmente stiamo lavorando duramente al nostro prossimo album. Il processo di scrittura è una grande sfida a causa delle nostre elevate esigenze. Stiamo solo cercando di restare fedeli al nostro stile musicale e non c’è una direzione musicale particolare, ma è vero che il prossimo album sarà un buon mix con canzoni aggressive e melodiche. Speriamo di essere in grado di rilasciarlo nell’autunno del 2021.

After three decades of career, it’s arrived the time for No Return to show their live prowess on the record. “Live XXX” (Mighty Music) is much more than a “simple” live record: is a real gift for all the fans around the world. With a chronological setlist, which traces the career of the French band from the debut album “Psychological Torment”I1990) to the latest “The Curse Within”, “Live XXX” was recorded in La Manufacture, in the French city of St. Quentin, in December 2019. We have chatted about this release with the boss Alain “Al1” Clément.

Happy birthday, No Return! 30 years of career! Alain, what were your expectations when you founded the band? Thank you! I don’t think we had any specific expectations in the very first steps of the band. We just wanted to play the music we liked. If I had been told at the beginning of the band that No Return would still be around 30 years later, I would have had a hard time believing it! I am very proud of what the band has achieved and even if it has not always been easy, the group is still there and more motivated than ever!

But the real gift is for your fans: what’s about “Live XXX”?
“Live XXX” is the first live album in the history of the band. People have been asking us for it for a long time and we are very happy to finally be able to release it. It’s a chronological set list which traces the career of the band from the album “Psychological Torment” to “The Curse Within”. The cool thing is that there are also some former band members who are featured on some songs. We are very excited by the release of this live because it really shows the energy and aggressiveness of No Return on stage.

This album was recorded at La Manufacture, in the French city of St.Quentin, in December 2019: why did you choose this date?
We chose this date because it was the last of the tour. The set was therefore well established and we had the opportunity to record and film the entire show.

Which songs do you like most playing live?
There are several but I would say without hesitation “Vision of Decadence”, “Submission Falls”, “Stronger than Ever”, “Do or Die”.

Do you remember the  first song wrote for No Return?
Yes, if I remember correctly it was “Vision of Decadence”.

After 30 years, how do you see yourself as a role model to many young people?
I think we should rather ask young people. If No Return can be a role model for them, I would be very proud of it and it is a great gift for all the work that the band has done.

How is changed in these years the French metal music scene?
The situation has clearly changed in recent years. There has been the coming  of often extraordinary  bands emerging from France. For several years, the technical level and the quality of French bands has increased considerably.

Outside of playing metal, what kinds of things do you enjoy doing?
I like to travel, discover new cities or regions and I also like to read comics.

What’s about your next album?
The band is very happy with Steeve’s «Zuul» Petit comeback on vocals .We are currently working hard on our next album. The writing process is a big challenge because of our own high demands. We’re only trying to keep faithful to our style of music and there is no particular musical direction, but it’s true the next album will be a good mix with aggressive and melodic songs. We hope to be able to release it in the fall of 2021.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...