Pantheøn Band – Five lines

Diamo il benvenuto su Overthewall ai Pantheøn Band, sono con noi Tommaso, Maurizio e Massimo.

I Pantheøn sono una band formata da musicisti già affermati nella scena rock nazionale. Qual è l’elemento scatenante che ha portato a questa formazione?
Tommaso: L’elemento scatenante è stato indubbiamente il tastierista Marco Quagliozzi. Aveva già qualche idea musicale nel cassetto e cercava da tempo di creare una band per creare musica originale. Quindi è stato grazie a lui che i Pantheøn si sono formati. Oltre la fratello Mario, con cui collabora costantemente, ha trovato terreno fertile inizialmente con Maurizio, il cantante, con cui aveva collaborato negli anni precedenti.  Con me ci conoscevano da tempo e questa è stata l’occasione giusta per unire la band.
Maurizio: Ma la scintilla iniziale, come detto, è partita da Marco

Ognuno di voi ha alle spalle una carriera musicale, anche da solista, ci parlate brevemente delle vostre esperienze precedenti?
Massimo: per quanto riguarda la mia in parte lo sai già, in quanto abbiamo già fatto un’intervista insieme. Senza andare troppo nel passato, io ho pubblicato un album solista in tempi recenti, cioè nel 2018. Un album strumentale orientato sulla chitarra. Dopo aver fatto questo disco, con cui mi sono tolto i sassolini dalle scarpe per quanto riguarda la musica solista, la situazione con i Pantheøn mi ha completato molto perché in realtà era quello che cercavo da tempo. Cioè fare un album con una band concettualmente più tradizionale. Questa cosa si è sposata perfettamente con il loro progetto. Io sono stato chiamato con i lavori in fase molto avanzata, con una situazione abbastanza delineata, in cui ho dato il mio apporto sicuramente. Ma è stato abbastanza facile e naturale
Maurizio: con Tommaso ci accomuna la prima compilation rock metal italiana, cioè “Metallo Italia”, del 1985. Un bel momento, in cui ognuna delle bands coinvolte, divise per regione, partecipava con un video. Militavamo in due band diverse. Io militavo negli Shout e Tommaso nei Tyr.

“Five Lines” è un album tecnicamente perfetto, ispirato all’hard rock anni settanta/ottanta, in un periodo di mode e tendenze voi siete tornati direttamente alle origini, è anche un modo per essere controcorrente?
Massimo: grazie !!!
Maurizio: non lo definirei come controcorrente. È piu semplicemente un ritorno naturale alle nostre origini. Siamo rimasti a ciò che eravamo. Lo definiamo 100% solid rock. Tempi in 4/4, riff dritti, linee melodiche accattivanti che funzionano. Ci fa molto piacere che ce lo confermi !

Parliamo appunto dell’album. I brani erano già stati composti in precedenza oppure è stato un lavoro di gruppo della band?
Tommaso: come detto prima, qualcosa era già stato composto da Marco. Però gli arrangiamenti sono stati rifatti, ed ognuno ha cercato di dare il meglio. Anche Massimo subentrato al primo chitarrista, che dice di aver trovato tutto pronto, in realtà ha rifatto tutte le chitarre ed ha messo il suo gusto, capendo al meglio la situazione. Con lui ci siamo subito trovati. E poi l esperienza ha fatto il resto, soprattutto negli arrangiamenti. Speriamo che tutto ciò arrivi agli ascoltatori !

Alla luce delle recensioni positive e il consenso entusiastico del pubblico, il progetto Pantheon continuerà la sua strada o Five Lines resterà un esperimento?
Tommaso: già pensiamo al nuovo album, nonostante abbiamo appena cominciato la promozione di questo.
Massimo: ti do uno scoop: in realtà una traccia del prossimo album è già stata registrata, quindi si, il progetto continuerà

Ho la netta impressione che il palco sia la vostra dimensione ideale, quanto vi manca non poter promuovere live il vostro disco e che programmi avete per il 2021, restrizioni governative permettendo?
Massimo: per un genere musicale come il nostro, è chiaro che il fine ultimo sarà sempre il palco perché noi nasciamo come musicisti da palco. Ogni rocker deve stare sul palco! Non c’è altra via. Essendo noi immersi in questo contesto, la nostra massima espressione rimane il live, quindi la tua impressione è giusta. Per il 2021 intanto noi vorremmo fare finalmente la release party, il live di presentazione. Visto che nel 2020 ci è saltata per ben due volte, a cose già organizzate, schedulate e pubblicizzate. Questo è il primo obiettivo. E poi ovviamente tutto quello che ne consegue. Più riusciremo a fare e meglio è!

Diamo ai nostri ascoltatori i vostri contatti sul web?
Certo! Sito internet: http://www.pantheonband.com; Facebook: Panthøn Band; Youtube: PANTHØN BAND; Instagram: panthon_band_five_lines; Store online: https://wall.cdclick-europe.com/projects/FiveLines

Grazie di essere stati con noi
Tommaso: Grazie a te, e grazie a tutti gli ascoltatori!

Ascolta qui l’audio completo dell’intervista andata in onda il giorno 25 gennaio 2020:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...