Amon Amarth – Il ritorno degli dei del tuono

Se la noia ti prende durante un tour, cosa fare? Rispondere alle interviste. Questo è quello che ha pensato Ted Lundstrom degli Amon Amarth, peccato poi che questa apatia traspaia in tutte nelle sue risposte…

Ciao Ted, come va?
Va tutto splendidamente, grazie.

Allora direi di passare subito alla presentazione di “Twilight of the Thunder God”.
Posso dirti che è il classico killer album all’Amon Amarth, ma con alcune idee nuove. Abbiamo avuto alcuni ospiti sul disco: LG Petrov (Entombed), Apocalyptica e Roope Latvala (Children of Bodom). Probabilmente questo è il disco più intenso e catchy che abbiamo mai composto

Quando avete iniziato a scrivere i nuovi pezzi?
In realtà le prime idee relative ai nuovi pezzi risalgono al periodo immediatamente successivo alla registrazione del nostro album precedente, ma abbiamo iniziato a focalizzare i nostri sforzi sulla scrittura e realizzazione solo mezzo anno prima rispetto al nostro ingresso in studio.

Prima accennavi ad alcune differenze rispetto ai dischi precedenti, a cosa ti riferivi?
Se si escludono gli ospiti credo che ci sia un’evoluzione rispetto ad “Oden”, il nostro album precedente (ora è tutto più chiaro! Nda).

E allora parliamone di questi ospiti…
LG Petrov ha cantato con Johan nella canzone “Guardians of Asgaard”. Gli Apocalyptica hanno suonato il violoncello su “Live For The Kill”. Roope Latvala ha registrato un assolo per la canzone “Twilight Of The Thunder God”.

Immagino che le liriche anche stavolta parlino di…
… Vichinghi.

Scommetto che avete un calendario live pieno…
Siamo in tour in Nord America proprio in questo momento e appena terminerà torneremo in Europa per partire con il carrozzone del The Unholy Alliance, in compagnia degli Slayer. Per quello che concerne l’anno prossimo non so dirti ancora nulla.

Ne avrai, dopo tutti questi anni in giro per il mondo, di storie divertenti raccontare…
Veramente no. Quando sei sul palco sei concentrato sulla tua musica e non ti accorgi di quello che ti accade in torno.

Almeno avrai dei ricordi risalenti ai primi periodi nella band?
Sono tempi molto divertenti e conservo veramente bei ricordi di quel periodo (siabenedettoiddiobuonoemisericordioso! Nda). Tanto alcool è stato consumato per creare le nostre prime canzoni!

Cosa ne pensi dell’odierna scena death metal svedese?
Ci sono un sacco di buone band e tante altre non altrettanto buone (molto zen… Nda)

Grazie Ted, questo è tutto!
Cheers

g.f.cassatella

Intervista originariamente pubblicata su www.rawandwild.com nel 2008 in occasione dell’uscita di “Twilight of the Thunder God”
http://www.rawandwild.com/interviews/2008/int_amonamarth.php

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...