Pavor Nocturnus – Il giardino delle delizie

Dietro il nome d’arte Pavor Nocturnus si cela Eugenio Mazza, folle ideatore del progetto “Bosch”, un connubio di musica e video che trae ispirazione dall’opera del pittore fiammingo. Otto frammenti capaci di trasportarci in un mondo di terrificanti meraviglie. “Bosch”, già disponibile su Youtube, uscirà per Toten Schwan Records e Dio Drone in versione digitale e digi-sleeve edition CD + DVD.

Ciao Eugenio, hai raccontato nelle note promozionali che l’idea di musicare i quadri di Bosch è nata al Prado, quasi per caso. Prima di quelle visite al museo spagnolo, qual era il tuo rapporto con le opere del pittore fiammingo?
Conoscevo l’opera di Bosch in maniera superficiale, il colpo di fulmine è sicuramente scattato dopo aver visto i dipinti dal vivo.

Bosch è un autore che ha sempre avuto un certo appeal sui musicisti, le sue opere sono diventate copertine di dischi di musica classica, rock e metal: come te lo spieghi?
Penso che l’immaginario evocato dalla sua pittura si sposi bene con un certo tipo di musica, soprattutto se caratterizzata da contenuti o concept orrorifici; inoltre le raffigurazioni dell’inferno realizzate da Bosch sono contraddistinte da elementi surreali e allegorici spesso di difficile interpretazione, il che le rende ancora più affascinanti a mio avviso.

Parli di selezione istintiva delle opere, cosa significa? Hai buttato su carta di getto alcuni nomi e poi li hai musicati oppure hai composto la musica ed hai scoperto solo dopo che il tuo inconscio aveva musicato quei determinati quadri?
La scelta dei dipinti è avvenuta cercando di immaginarne la resa musicale, mi sono lasciato guidare dall’istinto in quel senso; scorrendo l’intera opera dell’autore alcuni dipinti hanno catturato la mia attenzione più di altri e si può notare come questi siano tutti accomunati dall’elemento del divino e dell’aldilà. L’unica eccezione è il primo dipinto/brano “Estrazione delle Pietra della Follia” nel quale in un primo momento non si capisce cosa stia succedendo: un uomo dall’espressione stravolta è seduto in un paesaggio bucolico attorniato da altre persone, uno di questi sembra effettuare un intervento chirurgico rimuovendo dei boccioli dalla testa dell’uomo mentre gli altri due osservano. In realtà è in atto un raggiro: lo stolto seduto si è lasciato convincere da un ciarlatano a farsi togliere dalla testa la fantomatica pietra della follia. La mia interpretazione mi ha portato ad aggiunge un livello percettivo differente, ovvero assumendo il punto di vista del personaggio seduto, è come se costui si fosse estraniato da ciò che succede e osservasse dall’esterno la scena e quindi il dipinto.

Ma come si tramutano in musica le immagine? E’ possibile farlo oppure sono le emozioni generate da queste che poi vengono tradotte in suoni?
Per me penso sia stato un mix di entrambi i fattori. Alcune immagini hanno evocato dei suoni nella mia mente, in altri casi è stato il mood generale del dipinto a suggerirmi un certo tipo di sonorità. Essendo i dipinti pieni di dettagli, a volte è stato possibile, attraverso l’utilizzo di field recordings, inserire degli elementi sonori che rimandavano in maniera quasi didascalica ad alcune immagini rappresentate.


Prima di cimentarti nella composizione dei brani hai cercato di entrare in sintonia con il Bosch uomo, per capirne in un certo qual modo il percorso che l’aveva portato a creare quelle scene drammatiche e crude?
Hai cercato di ripercorrere anche tu quella strada per raggiungere lo stesso risultato anche se sfruttando una forma espressiva diversa
?
Prima di iniziare la composizione dei brani c’è stata una fase di studio dell’autore e dei dipinti, mi sono documentato sulla vita di Bosch e sulle sue opere, scoprendo quanto poco si sappia di entrambe. Come accennavo prima, forse proprio questa carenza di informazioni rende il suo lavoro ancora più interessante, dal momento che vi sono molte speculazioni e poche certezze sulla sua pittura. Si è ipotizzato molto sul significato delle immagini e della simbologia utilizzata ma poco è stato decifrato. A ogni modo mi sono lasciato travolgere dalla potenza immaginifica senza cercare di razionalizzare troppo, facendomi guidare principalmente dalle suggestioni e attingendo alle interpretazioni degli esperti quando mi sono trovato in difficoltà a decrittare le immagini.

C’è stato un momento in cui hai pensato questa immagine non potrò mai tramutarla in note?
No, ma alcuni dipinti hanno posto sfide più ardue, soprattutto quelli più densi di dettagli e allusioni.

Lasciamo stare per un attimo gli aspetti artistici, dal punto di vista tecnico come sono nati invece i filmati?
Inizialmente ho scritto delle indicazioni su come il contenuto sonoro fosse correlato alle immagini, fornendo delle indicazioni su quali parti dei dipinti inquadrare a seconda dello svolgimento dei brani e che tipo di sensazione volessi trasmettere. Dopodiché H3ml0ck ha creato i movimenti di camera all’interno dei dipinti, montato i video e applicato filtri ed effetti. Penso abbia svolto un lavoro davvero notevole, sono molto soddisfatto.

Hai scelto di rendere fruibile, gratuitamente per tutti, su Youtube il risultato della tua opera, come mai hai fatto questa scelta così radicale?
Mi interessa che il mio lavoro sia accessibile a chiunque voglia fruirne e, qualora qualcuno volesse supportare il progetto, può acquistare la versione fisica del disco (che include un DVD contenente tutti i video) o il digitale, disponibile sulle pagine Bandcamp di Pavor Nocturnus, Dio Drone e Toten Schwan Records.

Bosch resterà un’esperienza unica o stai già lavorando a qualcosa di nuovo?
Al momento sto lavorando a del materiale nuovo e ad alcune collaborazioni con altri artisti, tutti progetti differenti da “Bosch” che considero portato a compimento, almeno fino a quando non sarà possibile portarlo in giro live.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...