Kaledon – Back to the gates of the realm

Nel 2010 Alex Mele aveva messo fine alla lunga saga, ben sei capitoli, “Legend of the Forgotten Reign”. In realtà, i Kaledon non si sono mai allontanati dal regno, ma hanno preferito dedicarsi all’approfondimento, con i successivi tre album, di alcuni dei protagonisti di quelle vicende. Quando a sorpresa ci siamo ritrovati tra le mani il settimo capitolo “Legend of the Forgotten Reign – Chapter VII: Evil Awakens” (Beyond the Storm Productions \ Metal Message Global), in uscita per fine settembre, abbiamo deciso di contattare il chitarrista e leader della band.

Ciao Alex, nel 2010 avresti mai scommesso che dopo una dozzina d’anni avresti pubblicato il settimo capitolo della saga “Legend of the Forgotten Reign”?
Ciao, onestamente no! Dopo il capitolo sei del 2010 avevo deciso di rimanere all’interno della saga, ma facendo solo uscite dedicate ai vari personaggi come abbiamo fatto con Altor, Antillius e Carnagus. Quindi, stesso “universo”, stessi fatti, ma raccontati da punti di vista diversi, ovvero quelli dei personaggi.

E’ stata una cosa programmata oppure ti sei ritrovato a scrivere e solo dopo ti sei reso conto che il materiale composto andava bene per il settimo capitolo?
Diciamo che ho deciso di aggiungere una trilogia sequel e quindi è stato programmato! In teoria seguiranno Chapter 8 e 9.

Anche se la saga è rimasta ferma per una dozzina d’anni, la band no. Avete tirato fuori altri tre dischi – “Altor: The King’s Blacksmith”, “Antillius: The King of the Light” e “Carnagus: Emperor of the Darkness” – tra il 2013 e il 2017. C’è una qualcosa del vostro sound che in quelle tre opere è andata persa e che hai ritrovato ora nel capitolo sette?
Sì appunto, come ti dicevo prima, quei tre album sono sempre basati sulla Legend Of The Forgotten Reign Saga quindi grosso modo non ci siamo persi nulla! Anzi, abbiamo guadagnato il sound più aggressivo che ci portiamo dietro da Carnagus. Credo che ormai sia lo standard della band! Dico credo perché non ci sono certezze nella musica. Magari tra un anno scriverò un album vecchio stile, chi può dirlo?!

Viceversa, qual è quell’elemento stilistico che hai introdotto per la prima volta in quel trittico e che ora ti sei portato nel ciclo “Legend of the Forgotten Reign”?
Ecco, ti ho preceduto nella risposta precedente! Diciamo che per essere più preciso, ho iniziato a suonare chitarre a sette corde durante le fasi di songwriting di Carnagus… quindi all’incirca nel 2016. Questo ha per forza di cose fatto “appesantire” il sound delle chitarre, e di conseguenza tutto il resto. Per adesso mi trovo molto a mio agio con queste sonorità, e trovo che siano sicuramente una ventata d’aria fresca in un panorama davvero molto affollato.

Dato che è passato qualche anno, ti andrebbe di fare un veloce riassunto delle vicende narrate nei primi sei capitoli?
Carnagus ferito da Antillius, in punto di morte stringe un patto col il malvagio Azrael che lo trasforma in un demone non morto. Da quel momento in poi passa la sua esistenza a cercare di distruggere tutto quello che Antillius ha fatto. La storia è molto lunga da raccontare in questa sede, ma questo è proprio alla base della trama. Il sesto Capitolo termina con la presunta morte di Mozul, creatura generata da Azrael ma… scopriremo che in realtà non è andata proprio così…

Invece, in questo settimo capitolo cosa accade?
Mozul aveva mandato un suo clone in battaglia e quindi quello ucciso nella battaglia finale di Chapter 6 non era lui! Quindi nel capitolo sette vedremo il ritorno di Mozul e del suo nuovo esercito contro il già super devastato regno di Kaledon.

Credi che il successo di alcune serie televisive, Game of Thrones su tutte, possa aver originato un nuovo interesse per la fantasy con conseguenti effetti positivi per una band come la vostra?
Secondo me sì! C’è stato anche un bel ritorno alle sonorità power metal quindi questo non può che rendermi felice.

Dal vivo come ricostruirete le vicende narrate nei sette dischi non potendo contare di un tempo illimitato per poter proporre per intero l’opera?
Ci sono dei brani fondamentali per la continuity della storia, e ovviamente sono quasi tutti i singoli che abbiamo rilasciato nel corso della nostra carriera. Diciamo che quei brani non mancano mai, e di contorno ci aggiungiamo i brani del momento e/o quelli che più riteniamo validi per quella situazione specifica.

In conclusione, hai già dell’idee per un futuribile capitolo otto o preferiresti lavorare su un album a sé stante?
Come ti accennavo prima ho deciso di aggiungere tre capitoli alla Legend Of The Forgotten Reign Saga, quindi si, ci saranno Chapter 8 e 9! Non so quando e in che forma, ma ci saranno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...